Il Counseling



Il Counseling è un percorso di crescita personale effettuato con un counselor. Si focalizza sul come risolvere problemi specifici, prendere decisioni, accrescere la consapevolezza di sé, migliorare la gestione dello stress, rinforzare l’autostima, individuare un gruppo sociale di supporto, ottimizzare la gestione del tempo, migliorare modi d’interazione familiari poco efficaci, sbloccare “crampi mentali” o posture logiche di pensiero poco feconde per affrontare in modo funzionale l’ambiente.

Il Counseling Filosofico (CF) è una pratica filosofica, in una relazione tra un filosofo - counselor ed un cliente, iscritta in una cornice fenomenologico - esistenziale, in cui vengono stimolati, attraverso strumenti filosofici -dialogo socratico, domanda filosofica, arte maieutica, ascolto empatico, ermeneutica biografica - processi decisionali e chiarificatori in grado di facilitare la persona nel proprio processo di crescita. Nel CF viene data grande importanza alla relazione interpersonale tra counselor e cliente, che diviene la base esperienziale per la cura filosofica ben orientata alla concretezza e alla realtà individuale della persona. All'interno del setting del Counseling Filosofico quello che si fa, viene condiviso, concordato, esplicitato e verificato al fine di un concreto cambimento nella vita del cliente.

Il Counseling Filosofico Integrato (CFI) si fonda, a partire da un' ottica fenomenologico - esistenziale, sull'integrazione delle metodiche proprie del Counseling Filosofico, dell'approccio Rogersiano, dell'Analisi Transazionale, del Gestalt - Counseling e della Mindfulness: l'intento epistemologico è utilizzare più strumenti utili al Benessere della Persona.

Il Counselor è l’esperto nella relazione d'aiuto in grado di facilitare chi durante il corso della propria esistenza sperimenta un momento di “crisi”. Possono essere “crisi” evolutive, inerenti ai processi di crescita, dalla pubertà all’adolescenza, dalla relazione di coppia alla nascita di un figlio, dalla menopausa all’invecchiamento, o traumi più o meno gravi – lutti, malattie, fallimenti, separazioni, divorzi, cambiamenti di lavoro-.

Si rivolge ad un Counselor chi sta abbastanza male da rendersi conto di aver bisogno d'aiuto, ma ancora abbastanza bene da potersi impegnare in prima persona per risolvere i propri problemi.